Reolink videocitofono vs Ring video doorbell

Reolink videocitofono vs Ring video doorbell

Reolink e Ring sono due dei marchi più popolari quando si parla di videocitofoni Wi-Fi. Dopo aver testato a lungo entrambi i modelli, ho deciso di scrivere un confronto tra i due. Inizialmente ho utilizzato il videocitofono Ring (oltre un anno), sia nella versione gratuita che in quella a pagamento. Tuttavia, dopo un certo periodo, ho sentito l’esigenza di un dispositivo che offrisse tutte le sue funzionalità senza costi aggiuntivi. La mia ricerca mi ha quindi portato a scegliere un prodotto del marchio Reolink del quale abbiamo già recensito diverse telecamere.

Andiamo a scoprirli analizzando le differenze tra i due: Reolink vs Ring video doorbell. Entrambi sono disponibili per l’acquisto su Amazon: Ring video doorbell e Reolink videocitofono. Trovate anche la nostra recensione del doorbell Reolink.



Pubblichiamo ogni giorno le migliori offerte Amazon sul nostro Canale Telegram Pallok, unisciti a oltre 57.000 utenti! Scopri di più.



Premessa: entrambi i modelli testati sono nella versione cablata (non a batteria) e connessi tramite rete Wi-Fi alla medesima distanza dal router (circa 10 metri con un muro in mezzo). Andremo a vedere nel confronto quelli che ritengo i principali punti salienti per valutarne l’acquisto, non approfondiremo ogni singolo aspetto.

Prezzo e abbonamenti

ReolinkRing
Costo medio dispositivo100€60€
Costo cloud / abbonamento60€40€

Importante sottolineare come il costo dell’abbonamento Reolink serva solo per l’uso del cloud e per l’aggiunta della funzione notifica ricca (cioè l’aggiunta di uno screen del citofono quando arriva una notifica), mentre per Ring oltre al cloud (che è l’unico modo che si ha per memorizzare i video, non supporta altro) serve anche per poter gestire molte altre funzioni altrimenti limitate nel piano gratuito.

Il costo del dispositivo è a favore di Ring, che durante le giornate di Prime Day si trova anche a meno in bundle con altri dispositivi a marchio Amazon, ma già con il pagamento del primo anno di abbonamento raggiunge il costo del videocitofono Reolink che ci permette di risparmiare il prezzo del cloud usando una microSD.

Connettività e ricezione Wi-Fi

In questo caso Ring non regge il confronto sotto nessun punto di vista nei confronti di Reolink. La ricezione del video doorbell a marchio Amazon è limitata alla banda 2Ghz mentre Reolink supporta la dual band e ha una stabilità nella connessione wireless nettamente migliore. Inoltre abbiamo anche la possibilità di usare un cavo di rete, cosa che Ring non permette.

Durante le risposte in chiamata al videocitofono, Ring deve avere un ricezione sotto i -60dBi per evitare lag audio e video mentre Reolink avendo un Wi-Fi con maggiore ricezione ha anche una stabilità migliore senza nessun tipo di lag.

A pari distanza dal router: Reolink si connette con -51dBm mentre Ring varia da -65dBm a -70dBm (dati presi direttamente dal router).

Rilevamento movimenti e persone

Sul lato sensore di movimento entrambi si comportano bene anche se Reolink offre anche la funzione di identificazione dell’oggetto/persona con possibilità di inserire una dimensione minima e massima, ottima per evitare falsi allarmi. Inoltre sulla Reolink possiamo affinare ancor di più la notifica di quando appare qualche persona inserendo un tempo minimo di permanenza di quest’ultima davanti al citofono, così facendo non riceveremo una notifica se qualcuno passa ma solo se rimane nell’inquadratura per un determinato lasso di tempo da noi scelto.

Ring nel piano a pagamento ha anche la funzione di identificazione dei pacchi, inviando una notifica specifica quando il corriere lascia un pacco nell’area ripresa dal videocitofono.

Suono del videocitofono e notifica

La notifica del videocitofono quando qualcuno suona è in tempo reale su entrambi i dispositivi con il supporto ad Alexa e per Reolink anche a Google Assistant. Inoltre nel pack Reolink abbiamo anche un Chime incluso da collegare alla corrente, con suono personalizzabile.

Per il video doorbell Ring non abbiamo la funzione di notifica urgente a tutto schermo (personalmente usavo l’app Buzzkill per far suonare un allarme quando arrivava la notifica) mentre nell’app Reolink abbiamo una funzione dedicata da attivare che simula una notifica di una chiamata quando qualcuno suona, con anche la possibilità di scegliere il grado di urgenza della notifica.

Conclusione

Nella mia esperienza con i due videocitofoni devo ammettere che Reolink batte Ring sotto ogni aspetto, con l’aggiunta poi del supporto ad Alexa e Google da parte di Reolink il prodotto a marchio Amazon perde il suo unico vantaggio della compatibilità con Alexa.

È vero che Reolink richiede un investimento maggiore all’acquisto ma viene ripagato con una personalizzazione ampiamente dettagliata e lo slot per una pratica microSD che permette l’accesso gratuito a tutti i video memorizzati senza il costo di un abbonamento.

Entrambi sono disponibili per l’acquisto su Amazon: Ring video doorbell e Reolink videocitofono. Trovate anche la nostra recensione del doorbell Reolink.

Post simili

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ultimi articoli