Recensione Xigmer Lunar X01 – Smartwatch low-cost

Il mercato degli indossabili è sempre più saturo di smartwatch low-cost ma con alcuni modelli che cercando di distinguersi, non tanto per l’aspetto, ma per il lato software e funzioni.

Vediamo come si comporta il Lunar X01 in tutti i suoi aspetti!



Codici sconto esclusivi per Amazon sul miglior Canale Telegram di offerte in Italia, unisciti a oltre 64.000 utenti! Scopri di più.



Confezione

La confezione è la classica dei modelli economici, con all’interno:

  • Smartwatch Lunar X01 Xigmer
  • Caricatore magnetico con USB
  • Manuale d’uso

Caratteristiche e funzioni

Lo Xigmer si presenta con una forma rotonda che richiama da lontano il Huawei GT2. Realizzato in un misto tra alluminio ed inserti in plastica ha un solo pulsante per i comandi, mentre il resto delle funzioni viene attivato tramite le ormai classiche gesture che ritroviamo su tantissimi modelli.

Nella parte inferiore troviamo tutti i vari sensori (compreso quello della pressione sanguigna) ed i 2 pin magnetici per il caricamento (Cavo incluso in confezione).

Il cinturino è realizzato in silicone ed è il punto debole dello smartwatch, il materiale utilizzato risulta scomodo e diventa ancor più fastidioso se usato in periodi caldi in quanto tende molto a far sudare la pelle. Fortunatamente è sostituibile in quanto lo smartwatch include un sistema di sgancio rapido, ormai comune.

Il display è LCD da 1.3” con risoluzione 360*360px, non il meglio sul mercato a questo prezzo come definizione ma ottimi i colori che risultano vivaci ma non esageratamente. Non troppo positivo il responso del touch che risulta alle volte troppo macchinoso nel prendere i comandi.

La batteria integrata è da 250mAh e ci ha garantito circa 5 giorni di utilizzo continuo, probabilmente usandolo meno (quindi solo visualizzazione notifiche) permette di raggiunge anche una settimana piena di autonomia.

Da segnalare l’impermeabilità con certificazione IP68.

Sensori e applicazione

I sensori non sono il massimo della precisione in generale, ma è così su modelli di fascia bassa.

Facendo un confronto con Samsung Active 2 e Huawei Watch Gt2 notiamo come i battiti cardiaci siano il valore che misura meglio (leggermente aumentato il valore), mentre la pressione sanguigna il sensore peggiore con valori molto sballati.

Il contapassi misura con un mancanza di circa il 10% dei passi fatti, confrontato con gli altri modelli.

Naturalmente non troviamo il GPS e NFC, ma per il GPS lo smartwatch sfrutta quello del telefono in caso abilitiamo la misurazione di determinati sport.

L’app per il controllo remoto è Tfit, molto simile a quelle già viste per gli smartwatch testati. Permette di impostare le notifiche, visualizzare i battiti cardiaci, pressione sanguigna ed anche personalizzare la watchfaces.

Conclusioni

Lo Xigmer Lunar X01 è uno smartwatch basico che non eccelle in nessuna funzione ma presenta un buon display, consigliato a meno di 15/20€. 

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments