Recensione Tronsmart Spunky Beat – Auricolari true wireless

Tra la marea di auricolari true wireless in commercio nella fascia economica abbiamo avuto modo di provare le Spunky Beat della Tronsmart, tra le poche con Chip Qualcomm e supporto allo standard Apt-X.

Disponibili su Amazon.

Seguici su Instagram per gli unboxing.

Confezione

Nella confezione troviamo:

  • Auricolari Spunky Beat
  • Cavo Type-C
  • Base di ricarica con cavo USB integrato
  • 3 paia di gommini
  • Manuale d’uso in italiano

Caratteristiche

Le Tronsmart Spunky Beat montano un chip Qualcomm QCC3020 & Apt-X, questo chip permette di ridurre al minimo la latenza tra audio e video.

Da segnalare anche il supporto ad AAC e SBC.

Il bluetooth è di tipo 5.0, mentre il microfono supporta la riduzione del rumore con CVC 8.0.

Sul lato ricarica e batteria le caratteristiche sono davvero ottime, eccole riassunte:

La batteria delle cuffie è da 35mAh, mentre il case ne ha una da 350mAh

  • 5 minuti di ricarica rapida permettono ben 1 ora di utilizzo
  • 7 ore con una sola carica
  • 24 ore di riproduzione grazie alla base di ricarica

Con possibilità di ricarica con Type-C o in maniera comoda con il cavo USB integrato nella base.

L’impermeabilità delle cuffie è di tipo IPX5, quindi resiste senza problemi al sudore.

Le dimensioni sono molto ridotte:


Codici sconto esclusivi per Amazon sul miglior Canale Telegram di offerte in Italia, unisciti a oltre 58.000 utenti! Clicca e unisciti.


  • Auricolari: 27*18*8 mm
  • Custodia: 68*45*31mm
Leggi anche...
Recensione ANKER Soundcore Liberty Lite

Il peso invece:

  • Auricolari: 3.7gr
  • Custodia: 47gr

I comandi sono di tipo touch e permettono oltre alle classiche operazioni anche di richiamare l’assistente vocale e di regolare il volume (trovate tutti i comandi sul libretto in confezione).

Presente la funzione di accensione automatica quando vengono estratti dalla custodia e si spengono quando rimessi in confezione.

Presenti 4 LED sulla base di ricarica ed i classici led blu/rossi sulle cuffiette.

Prova d’uso

Prima particolarità che notiamo riguarda il case, presenta nella parte inferiore un cavo USB integrato che permette di ricarica il case senza doverci portare dietro nessun cavo. Lo abbiamo trovato molto comodo, ad esempio abbiamo potuto ricaricarlo in auto nonostante non avessimo nessun cavo Type-C, basta sfilare l’USB ed inserirla nel caricatore.

È presente anche un piccolo laccetto laterale, personalmente mai usato e peccato non sia removibile.

Ottima la porta Type-C invece della MicroUSB, inoltre l’autonomia è davvero niente male. A volume medio/alto abbiamo raggiunto le 5 ore e mezza circa.

L’audio è tra i migliori provati nella fascia sotto i 30€, molto bene sulle frequenze alte e bassi non troppo esaltati (come avviene invece in altri modelli, dove sono davvero troppo predominanti). Anche a volume massimo tendono poco a distorcere il suono.

Il microfono ha la riduzione del rumore ma come per quasi tutti i modelli in questa fascia non riduce quasi nulla, in ambienti rumorosi si sentiranno tutti i suoni in sottofondo. Come volume si sente bene, nonostante le cuffiette sia davvero molto piccole.

Leggi anche...
Recensione AUKEY Speaker da 35W - Tutta potenza!

Ergonomia tipiche delle in-ear, il peso è un punto di forza… solo 3.7gr! Comode da indossare anche per più ore.

Conclusioni

Se il vostro budget per delle true wireless è intorno ai 30€ queste Spunky Beat diventato le candidate numero 1, tra le migliori testate nella fascia economica.