Recensione EufyCam 2C – Kit di videocamere di sorveglianza by Anker

Eufy è ormai un marchio in forte espansione (sempre sotto il controllo di Anker) ed oltre ai robot aspirapolvere, con Eufy Home, le bilance smart, con Eufy Health, abbiamo avuto modo di testare il kit di sicurezza con 2 telecamere Eufy 2C con il marchio di Eufy Security. Andiamo a scoprire la recensione delle Eufy 2C!

Il kit è disponibile su Amazon.

Seguici su Telegram per le migliori offerte Amazon

Confezione

Nella confezione delle telecamere troviamo tutto il necessario per il funzionamento:

  • HomeBase 2 (T8010)
  • Alimentatore (con presa italiana)
  • Cavo ethernet
  • Pin metallico per reset
  • 2 Telecamere EufyCam 2C (T8113)
  • Cavo microUSB
  • Staffe di fissaggio
  • Tasselli e viti di fissaggio a muro

Caratteristiche

Nel kit ricevuto da noi abbiamo 2 telecamere Eufy 2C con risoluzione 1080P, connessione wireless con la base e batteria integrata con durata 180 giorni. La ricarica avviene tramite la porta microUSB posta nella parte inferiore e richiede circa 5 ore per arrivare al 100%.

Supportano la visione notturna tramite infrarossi, oltre naturalmente a quella diurna, ed è integrato anche un flash LED.

Le telecamere supportano l’audio a due vie grazie ad uno speaker ed un microfono, comandabili tramite l’app Eufy Security (che approfondiremo più avanti).

Il grado di impermeabilità è IP67, per cui possono essere utilizzate sia da interno che da esterno.

Questo modello include anche un sensore di movimento che grazie al nuovo chip con intelligenza artificiale riconosce i volti e distingue gli essere umani, questo permette tramite l’app di attivare l’allarme con il sensore di movimento al passaggio delle persone, ideale all’aperto per evitare che scatti al minimo movimento (ad esempio di auto o animali).

La base principale non ha la batteria e va alimentata tramite l’adattatore in confezione. Sul fondo della base troviamo uno speaker (che ha la funzione anche di sirena con suono da 100Db), mentre sul retro abbiamo la porta di alimentazione, porta USB, ethernet, pulsante di Sincronizzazione/Spegni Allarme e un piccolo foro per il reset.

Presente anche il supporto al WiFi non solo per la connessione con le telecamere ma anche per la connessione in rete (come alternativa al cavo ethernet).

Altra importante funzione è quella della memoria integrata da 16GB (con criptazione a 256-bit) che ci evita l’abbonamento al servizio cloud. Nel caso i 16GB non vi bastino (coprono circa 3 mesi di riprese, ma basta cancellare i video vecchi per liberare la memoria) i costi del cloud Eufy sono:

  • 2.99$ dollari a telecamera al mese o 29,99$ all’anno a telecamera
  • 9,99$ dollari mensile per il pack fino a 10 telecamere o 99,99$ per il pack annuale
Leggi anche...
Recensione Soundbar Soundcore Infini Mini da 40W

Altra alternativa è quella di collegare un NAS alle telecamere ed è possibile tramite il protocollo RTSP (la configurazione del NAS avviene via App).

Eufy Security – Applicazione per EufyCam 2C

Andiamo adesso a scoprire le varie funzioni di questo kit con l’app dedicata Eufy Security, compagna delle altre app Eufy da cui riprende lo stile.

Come anche per le altre (Home e Health) l’app è realizzata molto bene sia graficamente che a livello di funzionalità, mai un blocco o un crash (testato con Samsung Galaxy Note 9 aggiornato ad Android 10).

Al primo avvio basta seguire il libretto in dotazione e la schermata dell’app, in pochi minuti avrete configurato le telecamere.

recensione eufycam 2crecensione eufycam 2c recensione eufycam 2c

Come vedete dagli screen sopra è possibile poi scegliere tra 2 modalità di registrazione:

  • Batteria Ottimale. Registra per 20 secondi ed evita di riprendere lo stesso oggetto due volte.
  • Sorveglianza Ottimale. Clip video di 60 secondi e registra tutti gli eventi.

Oppure si può personalizzare con proprie impostazioni.

Una volta finita la configurazione ci troveremo nella homepage dell’app Eufy Security.

In basso, orizzontalmente, è presente una barra di navigazione che ci permette di muoverci su 3 macro-categorie: dispositivi, eventi e sicurezza.

Dispositivi

Nella sezione dispositivi troviamo le due telecamere che abbiamo configurato e la base. Cliccando sul tasto play accederemo in tempo reale alle riprese (accessibile sia con WiFi che via connessione dati), mentre in alto abbiamo le informazioni della telecamera, disposte in questo modo:


Codici sconto esclusivi per Amazon sul miglior Canale Telegram di offerte in Italia, unisciti a oltre 59.000 utenti! Scopri di più.


Sulla sinistra abbiamo nome, batteria e livello connessione wifi. Sulla destra troviamo la modalità per posporre le notifiche, numeri di avvisi per il rilevamento movimenti e il tasto per accedere alle impostazioni.

Le impostazioni meritano un approfondimento viste le varie opzioni disponibili. Ecco uno screen:

recensione eufycam 2c

Possiamo agire su praticamente tutte le opzioni della telecamera, dall’accensione alla scelta del tipo di visione notturna (se infrarossi, con flash o nessuna delle due).

Per quanto riguarda l’opzione rilevamento movimento è possibile isolare un’area specifica da monitorare invece della totalità dell’area ripresa, scegliere se avere la notifica solo per esseri umani o per qualsiasi movimento e la sensibilità (da 1 a 7).

Piccolo difetto, non è possibile sapere la percentuale precisa di batteria ma bisogna collegare la telecamera al caricatore per poterla leggere.

Leggi anche...
Recensione ANKER Caricatore Type C con Power Delivery 30W

Sempre dall’app è possibile configurare l’integrazione smart con Amazon Alexa, Google Assistant ed anche Apple HomeKit. Per farlo dalla homepage cliccate in alto a sinistra sulle 3 lineette -> impostazioni -> integrazioni smart e selezionate il vostro assistente.

Eventi

Nella categoria eventi troviamo tutti i video salvati dalle telecamere e per ogni video viene catturato uno screenshot del viso nel caso venga rilevato un essere umano.

La suddivisione dei video avviene per giorni.

Sicurezza

In questa sezione andremo ad impostare la modalità delle telecamere con 5 impostazioni predefinite e la possibilità di creare dei setup personalizzati.

recensione telecamere eufy 2c

A grande richiesta con gli ultimi aggiornamenti è stata inserita anche la modalità Geofencing che permette di modificare automaticamente a seconda della nostra posizione le modalità di sicurezza.

Basta impostare la via dove ci troviamo, un raggio di distanza e successivamente la modalità per quando siamo in casa e quando siamo fuori casa. Riceveremo poi una notifica quando ci sarà il cambio di modalità.

Prova d’uso

Vediamo ora nel pratico come si è comportato il kit di sicurezza Eufy 2C by Anker.

Partiamo dalla configurazione, che non richiede nulla di troppo complesso (i singoli passaggi sono spiegati molto bene sul manuale di avvio rapido).

L’app, come abbiamo visto bene nel paragrafo precedente, è ben realizzata e soprattutto facile da utilizzare.

Ottima la qualità delle immagini, non solo di giorno, ma anche in notturna con il sensore da infrarossi (che si attiva in automatico) che permette di vedere in maniera definita e chiara anche in assenza di luce, soprendente. I video non sono fluidissimi ma neanche troppo ”scattosi”.

L’audio delle telecamere è leggermente metallico ed il microfono riesce a catturare bene tutti i suoni.

Il rilevamento del movimento funziona molto bene sia quando impostato su ”tutto” e sia se impostato su ”umani”, la notifica arriva con circa 7/8 secondi di ritardo rispetto al tempo reale del movimento.

Conclusioni

Considerando il prezzo attuale di 199€ (50€ in meno rispetto al prezzo di lancio nel momento in cui scriviamo l’articolo Gennaio 2020) e le caratteristiche tecniche accompagnate da una ottima applicazione, il kit Eufy 2C a nostro parere si dimostra una scelta valida senza rinunciare alla qualità che il marchio Eufy mette nella maggior parte dei suoi prodotti.