Recensione eufy [BoostIQ] RoboVac 15C – robot aspirapolvere

Anker presenta sotto il marchio Eufy il suo nuovo robot aspirapolvere, il modello 15C con funzionalità smart e modalità BoostIQ per la gestione autonoma della potenza di aspirazione.

Disponibile all’acquisto su Amazon.

Seguici su Instagram per tutti gli unboxing dei prodotti recensiti

Confezione

Nella confezione, molto ben curata, del robot Eufy 15C troviamo:

  • Robot Eufy 15C
  • Telecomando con batterie
  • Base di ricarica con alimentatore
  • Strumento per pulizia spazzole
  • 4 spazzole laterali [2 in uso e 2 di riserva]
  • Filtro ad alte prestazioni
  • Filtro aggiuntivo in schiuma
  • Fascette per cavi
  • Manuel d’uso completamente in italiano + manuale rapido in italiano

Caratteristiche

Il robot Eufy 15C è dotato di ben 1300pa di potenza di aspirazione con due spazzole che coprono i lati esterni del robot ed una nascosta sotto il robot che porta lo sporco direttamente nel contenitore specifico. Il contenitore può essere svuotato senza dover girare il robot ma premendo un tasto e sfilandolo, nel contenitore sono presenti anche i filtri.

Rispetto al modello precedente l’altezza è stata ridotta ed è di 7,3cm, così da poter passare anche sotto i mobili più bassi.

La batteria ha una durata di 100 minuti oltre al quale il robot torna in automatico nella base di ricarica. Per completare una carica completa ci vogliono circa 5 ore e mezza.

Essendo smart è dotato anche di Wifi con frequenza 2.4Ghz e lo rende comandabile tramite l’app Eufy disponibile per Android ed iOS (vedremo più avanti come si presenta l’app). Oltre che tramite WiFi è possibile comandarlo anche con il telecomando in dotazione.

È compatibile con Alexa e Google, ma attualmente la skill (EufyHome – RoboVac) non è disponibile in Italia, arriverà a breve visto che nelle altre lingue è disponibile.

Questo nuovo modello è dotato di BoostIQ una modalità di aspirazione che regola in automatico la potenza, così da gestire al meglio la durata della batteria.

Leggi anche...
Recensione Soundcore 360 Sound | Speaker totalmente impermeabile

Tra i vari sensori abbiamo l’infrarossi per la distanza, sensori anti-caduta ed il paraurti esterno per proteggerlo dagli ostacoli troppi bassi che possono non essere rilevati (esempio i piedi orizzontali di una sedia o quelli di un ventilatore a piantana).

Nella parte superiore del robot abbiamo il pulsante di accensione con LED di segnalazione (in carica, scarico, completamente carico) ed il LED che indica la connessione WiFi.

Materiali veramente ben fatti, con vetro temprato nella parte superiore ed il resto in plastica. Molto resistente a urti e graffi.

Applicazione e modalità d’uso

Tra le varie modalità di aspirazioni disponibili abbiamo:

  • AUTOMATICA
  • RAPIDA 30 MINUTI
  • IN CIRCOLO (per pulire un’aera specifica)
  • PULIZIA BORDI CASA
  • Manuale con possibilità di telecomandarlo

Abbiamo anche la possibilità di scegliere la potenza:

  • STANDARD
  • BOOSTIQ
  • MAX

Altra interessante funzione che possiamo gestire solamente tramite applicazione è la programmazione della pulizia, in cui possiamo scegliere giorno ed orario durante la settimana nel quale il robot deve pulire. La programmazione viene memorizzata e non c’è bisogno di rifarla ogni volta.

Ecco alcuni screen dell’app:

Esperienza d’uso

Vediamo adesso la nostra esperienza e prova d’uso con il robot Eufy 15C dalla prima accensione fino all’uso quotidiano.

Appena aperto il pacco basta rimuovere il robot, inserire le due spazzole esterne e posizionare l’interruttore su ON, il robot si accende e con esso anche il WiFi.

Dopo aver scaricato ed aperto l’app (davvero ben fatta, sia come ottimizzazione che a livello grafico) seguiamo le istruzioni a schermo e connettendoci al WiFi di casa troveremo subito il robot che in poco tempo verrà configurato automaticamente.

Successivamente posizioniamo la base di ricarica avendo cura di lasciare spazio lateralmente. La guida dice 1 metro ai lati, noi abbiamo lasciato circa 60/70cm ma bastano comunque per il corretto funzionamento.

Aprendo poi l’app abbiamo la possibilità di selezionare le varie pulizie e la programmazione, noi lo abbiamo programmato in notturna ed ha sempre funzionato correttamente, ritrovandolo in automatico in carica la mattina. Consiglio di rimuovere il contenitore della polvere ad ogni uso in quanto riesce a raccogliere veramente tutto ciò che è a terra, vista l’altezza raggiunge anche punti difficili sotto i mobili e le sedie.

Leggi anche...
Recensione Anker PowerWave 7.5 Stand [caricatore wireless]

La pulizia automatica non genera una mappatura della casa, in quanto non ha lo scanner laser, ma grazie ai sensori capisce in automatico dove passare per una pulizia completa dell’intera stanza.

Una funzione che ho particolarmente apprezzato è la pulizia telecomandata, possiamo comandarlo con i tasti direzionali grazie al telecomando per farlo andare in posizioni specifiche.

Quali ostacoli non riesce a passare?

Nel nostro caso ”lottava” contro la base di un ventilatore a piantana in quanto i piedi erano bassi all’inizio e successivamente si rialzavano, quindi veniva visto come ostacolo sorpassabile ma naturalmente non ci riusciva e tendeva a bloccarsi in quel punto. È bastato posizionare un piccolo rialzo o ostacolo vicino così da fargli evitare che salga sulla base.

Quali tappeti pulisce?

A sorpresa è riuscito a pulire anche un tappeto con pelo lungo senza problemi di blocco, riesci a salirci sopra grazie alle ruote dentate e rialzate senza strappare i fili del tappeto.

Un piccolo difetto notato è la lentezza nel tornare alla base di ricarica, non torna sempre velocemente ma impiega 1/2 minuti alle volte. Per il resto delle funzioni si è sempre dimostrato affidabile.

Conclusioni

Il robot Eufy 15C racchiude molte funzioni interessanti e facili da gestire grazie all’app per Android e iOS. Si dimostra potente ed affidabile grazie al paraurti ed alla batteria dalla lunga durata. Ha la mancanza della scansione laser, ma è una funzione extra che magari troveremo nel prossimo modello!