Recensione Anker Liberty Air | Le AirPods alla metà del prezzo!

Anker Liberty Air

Rieccoci con una recensione di auricolari in stile AirPods (dopo aver provato il clone cinese da 5€ e il nuovo modello Aukey), questa volta abbiamo avuto modo di provare il nuovo modello Anker, le Liberty Air.

Il nuovo modello prodotto da Anker è disponibile su Amazon.

FOLLOW ME | Continuate a seguirmi su Telegram per contenuti esclusivi, e sui profili Instagram e Facebook.

Confezione

Come sempre le confezioni dei prodotti Anker sono molto curate anche nei dettagli, l’apertura avviene lateralmente a “libro” grazie ad un calamita; una volta aperta all’interno troviamo:

  • Base di ricarica, con funzione powerbank
  • Auricolari Liberty Air
  • Caricatore microUSB
  • Eartips XS / S / M / L
  • Manuale d’uso e garanzia

Caratteristiche

Prima di passare alla prova d’uso vediamo le principali caratteristiche di queste Liberty Air.

Le dimensioni sono di 1,7 x 1,2 x 0,6 cm (la singola cuffia) per un peso di soli 57.7gr con custodia e 4.5gr l’una (il peso è stato misurato da noi).

Dotate di bluetooth 5.0, che permette la connessione anche di più dispositivi al telefono (se anche il telefono è dotato del protocollo 5.0) ed un consumo inferiore rispetto alla precedente versione 4.2.

Gli auricolari presentato nella parte alta un LED bianco per indicarne la funzione (accesso, modalità accoppiamento, ecc) e nella parte esterna un piccolo pannello touch per interagire con esse.

Dotate di doppio microfono per la riduzione del rumore permettono di effettuare e ricevere chiamate in modalità stereo (con entrambi gli auricolari) senza fastidiosi rumori di sottofondo.

Prova d’uso

Abbiamo avuto di utilizzare gli auricolari Anker Liberty Air su un PC Asus con bluetooth 4.2 e su uno Xiaomi Mi Mix 2S con bluetooth 5.0.

La prima nota da appuntare e che su entrambi i dispositivi gli auricolari (dopo averli associati per la prima volta) si connettono molto velocemente, nel giro di 2/3 secondi. Non c’è differenza di velocità di connessione sul bluetooth 4.2 o 5.0.

Per quanto riguarda la disconnessione avviene in automatico quando riposte nella base di ricarica, essa avviene dopo pochi secondi.

A livello di suono siamo veramente su alti livelli, sia per un volume massimo soddisfacente (che ad esempio sul modello Aukey è troppo basso) sia a livello di qualità del suono. Molto bene i bassi che sono “corposi” ed anche i medi e gli alti non deludono. Testate su Spotify Premium alla massima qualità, quindi utilizzando servizi con meno compressione come Tidal (HiFi) i risultati saranno sicuramente migliori.

La batteria dura circa 5 ore e può essere prolungata fino a 15 ore utilizzando la base di ricarica portatile, in dotazione con la confezione. La base presenta 4 LED che ne indicano lo stato di carica.

Il sistema di controllo touch è tra i più comodi provati, anche se richiede un paio di giorni di abitudine ai comandi. I controlli avvengono toccando la parte esterna degli auricolari sia il destro che il sinistro, ognuno con funzioni diverse.

Il richiamo dell’assistente intelligente (Siri, Google, ecc) funziona anche su Windows, andando ad attivare Cortana. Basta toccare due volte l’auricolare sinistro.

I materiali, come tutti i prodotti Anker, sono di alta qualità e con un design che non ha nulla da invidiare a modelli che costano anche il doppio!

L’ergonomia, grazie ai gommini intercambiabili, si adatta a qualsiasi orecchio. Possiamo utilizzarle per ore (come abbiamo fatto nei nostri test) senza accorgerti di averle addosso, leggere e comode.

L’unico difetto che siamo riusciti a trovare è la cancellazione del rumore durante le chiamate in ambienti molti rumorosi, poteva essere isolato meglio il microfono. Nessun problema invece durante le chiamate in zone più tranquille o con rumori non troppo alti.

Conclusioni

Siamo rimasti davvero sorpresi da questi auricolari, qualità costruttiva e del suono su livelli davvero alti che permettono di competere con modelli molto più costosi, inoltre il design non sfigura grazie alle dimensioni ridotte. Difficile trovare dei difetti.